29-06-2020 :: “​Fondo di emergenza per i nuclei singoli o familiari colpiti dall’emergenza del virus Covid-19”.

AVVISO
​Fondo di emergenza per i nuclei singoli o familiari colpiti dall’emergenza del virus Covid-19”.


Il Comune di Belluno, in qualità di capofila dell’Ambito Territoriale Sociale VEN_01, ai sensi della DGR 442 del 07/04/2020

AVVISA

i cittadini residenti nel 46 comuni del Bellunese, Cadore e Agordino che è aperta la raccolta delle domande per accedere alle misure di sostegno economico in favore dei nuclei familiari colpiti dall’emergenza sanitaria, anche non in carico ai Servizi Sociali.
La scadenza del presente avviso è il giorno 15/07/2020.

Destinatari
- Lavoratori stagionali nel turismo, ristorazione, agricoltura.
- Lavoratori con contratto a chiamata.
- Lavoratori addetti alla cura e assistenza della persona a domicilio (baby sitter, colf, assistente familiare), non fruitori delle misure previste dal Decreto “Rilancio”.
- Lavoratori dello spettacolo, fiere e attività sportive.
- Lavoratori esclusi dal DPCM 26 aprile 2020 ss.mm.ii (Decreto 4/05/2020)
- Lavoratori autonomi che abbiano sospeso l’attività e che non ercepiscono misure di sostegno.

Spese ammissibili
- Pagamento affitti/mutuo casa e azienda (non sospendibile).
- Pagamento utenze domestiche.
- Pagamento spesa alimentare, farmaci.
- Pagamento di altri beni di prima necessità (su valutazione del caso specifico)
- Pagamento Ticket prestazioni sanitarie non rinviabili e non altrimenti fruibili.
 

Procedimento:
L’interessato/a può presentare domanda sotto forma di autodichiarazione da questo link:​ ​https://forms.gle/YgBq1Bxcb8Z2yBSh8
entro il 15/07/2020

 

Se si necessita di supporto nella compilazione si può far riferimento al Servizio Sociale del proprio Comune di residenza.

La domanda è valutata da un'apposita Commissione d’Ambito che, sulla base dei criteri sotto esposti, completa la fase istruttoria con la redazione di una graduatoria.
In questa fase potranno essere richiesti, in relazione all’autodichiarazione,
approfondimenti e/o ulteriore documentazione probatoria.

TABELLA CRITERI FONDO COVID- DGR 442/2020

CRITERI

PUNTEGGI

 

 

risparmi

< € 5.000,00

25

 

 

da € 5.000,00 a € 10.000,00

10

 

 

> € 10.000,00

0

 

 

Numero componenti nucleo

n. 1 componente

0

 

 

n. 2 componenti

5

 

 

n. 3 componenti

10

 

 

n. 4 componenti

15

 

 

n. 5 componenti

20

 

 

Scostamento in percentuale dalla soglia di povertà

Soglie di povertà assoluta ISTAT

 

n. componenti

soglia media mensile

da 0% a 10%

0

1

714,45

da 11% a 30%

5

2

986,36

da 31% a 60%

15

3

1.261,30

da 61% a 90%

25

4

1.526,28

da 91% a 100%

30

5

1.835,32

Incidenza della spese fisse sul reddito medio mensile (periodo di riferimento 01/03/2020 -31/05/2020)
(Affitto, mutuo prima casa, alimenti figli, finanziamento auto (1 macchina per nucleo)

< al 20%

0

 

 

da 20% a 44%

5

 

 

da 45% a 69%

10

 

 

da 70% a 100%

15

 

 

Criteri aggiuntivi

presenza figli minori

3

 

 

presenza altri componenti a carico fiscalmente

2

 

 

non ha usufruito dei buoni spesa - emergenza Covid

5

 

 

Soglie mensili di povertà assoluta per tipologie familiari, ripartizione geografica e tipo di comune (a)
​Anno 2018, valori in euro

Nota alla compilazione:

1) con risparmi si fa riferimento alla somma dei saldi al 31/05/2020 di tutti i depositi bancari e/o postali del nucleo familiare;
2) per il calcolo del reddito medio mensile si devono sommare tutti redditi (stipendi, fatturato, reddito di cittadinanza, rendite,  ammortizzatori sociali disoccupazione, cassa integrazione,…). Tale somma deve essere poi divisa per 3, il risultato è la cifra da  inserire in sede di compilazione.

es. 1500+200+800= 2500 -> 2500/3= 500 -> ​500=reddito medio mensile


Esito dell’istruttoria
L’attribuzione dei contributi avverrà fino ad esaurimento fondi.
La comunicazione di avvenuta attribuzione è a cura del Comune di residenza, il quale liquida l’importo dovuto.

Fondo Welfare Dolomiti Provinciale
Il Fondo regionale è integrato dal Fondo Welfare Dolomiti provinciale che ha messo a disposizione un’ulteriore quota che potrà essere destinata ai nuclei utilmente ammessi in graduatoria, che abbiano prestato il consenso alla trasmissione dei dati e che risultino non assegnatari per esaurimento del fondo regionale.

Responsabilità del procedimento
Ai sensi della L. 241/90 s.m.i. si individua quale Responsabile Unico del
Procedimento il Responsabile dell’Ufficio Unico di Ambito, dott.ssa  Rossella Di Marzo.

Informativa privacy
Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/03 e ss. mm. ii., si informa che i dati forniti dai soggetti partecipanti al procedimento saranno oggetto di trattamento da parte del Comune di Belluno (titolare del trattamento) nell’ambito delle norme vigenti esclusivamente per le finalità connesse al presente avviso e per l’eventuale successiva gestione dell'assegnazione dei contributi, con trasmissione al Comune di residenza o all’ente Provincia per l’erogazione del Fondo welfare,nei casi previsti.

Ricorso
avverso alla presente procedura potrà essere presentato ricorso entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione in esito alla valutazione, presentando richiesta motivata e documentata all’ente proponente.